Florais da Amazonia      Fiori d'Amazzonia

Essenze floreali vibrazionali.

Quello dei “Florais da Amazonia” è un sistema terapeutico olistico che agisce in sinergia a diversi livelli  grazie ai molti fiori che lo compongono, è specchio dell’armonia e della collaborazione all’interno della Natura.

 

Bejiaflor.jpg
Cipò Brinco da Princesa da Mata.jpg

FLORAIS: essenze floreali dell’Amazzonia.

Dalla più grande foresta del mondo un aiuto per ritrovare e mantenere salute e armonia.

Gli elementi della natura, come i fiori, sono veicoli sacri di scienza divina e agiscono come specchi e catalizzatori in modo che le persone possano vedere sé stesse. Coloro che attraversano il ponte interiore verso il proprio sé, riconoscendosi come specchi del Divino, hanno la possibilità di trasformarsi, trascendere il positivo e negativo e attingere all’Unico, dove tutto è, tutto esiste in perfetta armonia, come nella foresta e in tutta la Natura manifesta.

Non esiste né grande né piccolo, né dentro né fuori, ma cielo e terra sono messaggi chiari della saggezza del Padre-Madre che è in ogni essere. Questa è evoluzione. (M.Alice. Campos Freire)

 

Le essenze floreali, sono essenze vibrazionali di fiori registrate in acqua, l’agente universale di immagazzinamento della natura, e generalmente conservate in brandy. Terapeuticamente gli schemi energetici sottili che sono contenuti nell’essenza vibrazionale possono essere usati per influenzare i livelli sottili, i corpi energetici degli esseri umani: dai loro aspetti della coscienza che ancora non si sono manifestati nel piano fisico.

Esistono vari sistemi di essenze floreali nel mondo. Il più conosciuto e anche il moderno precursore di questa terapia è il sistema del Dr. Bach, sviluppato in Inghilterra all’inizio del XX° secolo. A partire dalla scoperta altre ricerche iniziarono a sorgere. 

In Brasile, 15 anni fa, due ricercatrici di grande sensibilità percettiva, Maria Alice Campos Freire e Isabel Facchini Barsè, canalizzarono in mezzo alla Foresta Amazzonica il sistema Floreale dell’Amazzonia: Florais, che fu in seguito confermato dai preesistenti studi del Dr. Bach.  Iniziarono poi a produrre e sperimentare le essenze dei Florais nel “Centro Medicina da Foresta” a Mapià (Acre).

Oggigiorno grazie a vai terapisti e ricercatori, la terapia floreale è più avanzata e basata scientificamente in tutto il mondo. È risaputo che la malattia, ossia la manifestazione di modelli anormali nell’organismo umano, è preceduta da perturbazioni energetiche nel corpo eterico, la manifestazione fisica di queste alterazioni dei livelli sottili appare soltanto dopo la cristallizzazione dell’alterazione energetica. 

 

“Uno dei modi migliori di correggere disfunzioni nei corpi sottili è la somministrazione di dosi terapeutiche di energie sottili con frequenze specifiche sotto forma di rimedi vibrazionali.” (Dr.Richard Gerber)

 

A questo fine oggi possiamo contare sul sistema di rimedi vibrazionali “Florais da Amazzonia” che si presenta in un repertorio di più di 60 essenze e 14 composizioni specifiche di fiori della Foresta Amazzonica, la maggiore foresta tropicale del mondo e una delle maggiori biodiversità del pianeta. Una riserva biologica che riceve una spettacolare quantità di energia cosmica e ancora nella terra la sapienza e la forza di cura di piante secolari.

 

 

Caratteristiche del sistema “Florais da Amazzonia” e sua azione sull’essere umano.

Una delle maggiori differenze rispetto ad altri sistemi floreali consiste nel suo essere fondato sulle leggi intrinseche della Natura, i suoi cicli e manifestazioni, e di presentarsi dentro il linguaggio della Foresta e le sue proprie caratteristiche. Il sistema si classifica principalmente su 3 grandi gruppi:

MATA VIRGEM (Foresta vergine); CAPOEIRA (Foresta secondaria); COLTIVATE (in accordo con la collocazione dei fiori nella foresta). 

In questa classificazione le essenze di ogni gruppo si relazionano ad attributi legati a diversi livelli di coscienza come in una sovrapposizione, mostrando di nuovo la stretta corrispondenza tra la foresta e la coscienza umana. Agiscono su tre diversi livelli di coscienza: la matrice originale o Sé profondo, il livello di risposta ai traumi, il lavoro di crescita personale cosciente. 

I Mata Virgen, i fiori della Foresta Vergine lavorano con il “seme originale” dell’anima, sulle trasgressioni alle Leggi Naturali che restano registrate nell’intimo della coscienza umana, gli squilibri tra il Sé superiore e il Sé inferiore; sono sempre i fiori della Foresta Vergine che accedono direttamente ai livelli inconsci e possono, partendo da lì, trasmettere le virtù registrate nell’essenza, mettendo in connessione l’essere con la sua Matrice Originale.

La Capoeira o Foresta secondaria è formata dalle piante che nascono dopo l’abbattimento della Foresta Vergine. Le essenze dei suoi fiori vanno ad agire nel livello di coscienza che registra le aggressioni che l’essere umano riceve nel suo intimo, le idee o attitudini errate che sono trasmesse dalla nascita in poi, le difficoltà dell’essere umano di avere a che fare con gli altri nel rispetto e nell’amore e altre deviazioni dalla vita naturale che sono causa di squilibrio interno. Le essenze dei fiori della “Capoeira” portano in sé la forza di rigenerazione, poiché anche lei è stata aggredita da fattori esterni, perdendo la sua vegetazione originale, e nuovamente ha trovato la forza nella luce del Sole per ristrutturarsi e rifiorire… questa determinazione è trasmessa ai suoi fiori.  Inoltre i fiori della Foresta secondaria ci insegnano a trasformare le esperienze negative in crescita personale.

Maria Alice Campos Freire è una delle madrine della comunità “Ceu do Mapià” in Brasile dove da il suo contributo come medium e guaritrice. Fondatrice del “Centro Medicina della Foresta”, dove dal 1989 lei sviluppa ricerca e guarigioni con le piante dell’Amazzonia, congiuntamente all’educazione di bambini e giovani verso la preservazione della Natura e lo sviluppo sostenibile. È membro del “Alliance of Peoples of the Rainforest” (Alleanza dei Popoli della Foresta Pluviale) e attivista in difesa delle loro tradizioni e patrimonio culturale. Fa parte del “13 indigenous Grandmothers International Council” il “Concilio delle 13 Anziane Indigene: www.grandmotherscouncil.com”,  una alleanza globale di preghiera, educazione e guarigione per la Madre Terra, tutti i Suoi abitanti e tutti i bambini per le prossime 7 generazioni.

 

Maria Alice Campos Freire è una delle madrine della comunità “Ceu do Mapià” in Brasile dove da il suo contributo come medium e guaritrice. Fondatrice del “Centro Medicina della Foresta”, dove dal 1989 lei sviluppa ricerca e guarigioni con le piante dell’Amazzonia, congiuntamente all’educazione di bambini e giovani verso la preservazione della Natura e lo sviluppo sostenibile. È membro del “Alliance of Peoples of the Rainforest” (Alleanza dei Popoli della Foresta Pluviale) e attivista in difesa delle loro tradizioni e patrimonio culturale. Fa parte del “13 indigenous Grandmothers International Council” il “Concilio delle 13 Anziane Indigene: www.grandmotherscouncil.com”,  una alleanza globale di preghiera, educazione e guarigione per la Madre Terra, tutti i Suoi abitanti e tutti i bambini per le prossime 7 generazioni.

Per informazioni, consultazioni e preparazioni formule individuali 

Marga 347.12.96.075

 

  • Facebook Social Icon
  • Instagram
  • YouTube Social  Icon
  • wordpress
  • LinkedIn Social Icon
  • Twitter Social Icon

© 2013 by Arkaura. Proudly created with Wix.com.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now
Cipò Brinco da Princesa da Mata